La scimmia

scimmiasito2

date | orari
30.01.2020 | 21:00

luogo
Teatro Maffioli

progetto
Centorizzonti 2020

categoria


LA SCIMMIA

di e con

GIULIANA MUSSO

 

 

testo originale di Giuliana Musso
liberamente ispirato al racconto Una Relazione per un’Accademia di Franz Kafka

traduzione e consulenza drammaturgica di Monica Capuani musiche originali composte ed eseguite da Giovanna Pezzetta movimento a cura di Marta Bevilacqua

assistente alla regia Eva Geatti direzione tecnica Claudio Parrino costumi Emmanuela Cossar  trucco Alessandra Santanera produzione musicale Leo Virgili costruzione elementi scenici Michele Bazzana

assistente alla produzione Miriam Paschini  foto Adriano FerraraManuela Pellegrini produzione La Corte Ospitale coproduzione Operaestate Festival Veneto  con il sostegno del Teatro Comunale Città di Vicenza (progetto Residenze 2018 – We art 3)

consulenza scientifica Valeria Vianello DriAnnamaria RossettiGiovanna Bestetti un particolare ringraziamento a Tiziana De MarioAnnalisa CarraraAnna PerizPaolo NicliCompagnia AreareaDamatrà OnlusComune di Premariacco (UD)

 

 

 

Un essere per metà scimmia e per metà uomo appare sul palcoscenico. È un vero fenomeno: un animale che parla, canta e balla. Un buffone, un mostro comico. È nato dalle ferite dell’anima di Franz Kafka, nel 1917, mentre i nazionalismi facevano tremare le vene dell’Europa. Rivive oggi, dopo cent’anni, in una nuova riscrittura di Giuliana Musso, con una più forte consapevolezza politica ed esistenziale. Si rivolge ad un auditorio di illustri Accademici, all’alta società del pensiero e della scienza e racconta la sua storia. Scimmia libera, unica sopravvissuta di una battuta di caccia, catturata, ingabbiata e torturata, non può fuggire e per sopravvivere alla violenza sceglie l’adattamento: imita gli umani che l’hanno catturata, impara ad agire e a ragionare come loro. La scimmia dunque deve dimenticare la vita nella foresta, rinunciare a sé stessa, ignorare la chimica del proprio corpo e così imparare. Imparare il nostro linguaggio. Impara ad ignorare l’esperienza, a pensare senza sentire. “La Scimmia” è il racconto di una strategia di sopravvivenza che prevede la perdita di sé stessi e del proprio sentire nel corpo. È la descrizione di un’iniziazione inevitabile alle solite vecchie regole del gioco del patriarcato, che impone la rinuncia all’intelligenza del corpo, al sapere dell’esperienza e dell’emozione.

giulianamusso.it

 

approfondimento

 

video

 

 

 

 

 

BIGLIETTI:
Intero 15 € – Ridotto 13 €

 

Abbonamenti (5 spettacoli, posto numerato riservato): 

Intero 60,00 €
Ridotto 50,00 €
Biglietto speciale a 10,00 € per lo spettacolo di Alessandro Bergonzoni (fuori abbonamento)

 

Riduzioni

per residenti nei Comuni che aderiscono alla Rete Centorizzonti; giovani fino ai 25 e adulti dai 70; accompagnatori disabili; iscritti alle Biblioteche comunali della Rete Centorizzonti; iscritti Bel-Vedere Lab; soci COOP Alleanza 3.0; iscritti Circolo Ricreativo Ospedalieri Aulss2

 

Conferma  e/o prenotazione degli abbonamenti:
Via email a info@echidnacultura.it o telefoniche al n. 371. 1926476
(indicare nome, cognome, provenienza, numero telefonico di riferimento)

 

Pagamento biglietti e abbonamenti

contanti al momento del ritiro negli orari di prevendita

con bonifico bancario intestato a Echidna associazione culturale

IBAN IT38Y0845236300050000066174 ( inserire nome e cognome e causale “abbonamenti Centorizzonti 2019” o “biglietti per …… (titolo spettacolo)” )

 

Prevendita e vendita abbonamenti e biglietti  

presso  Centro Sociale (Sala Polivalente) – Via Roma 21, Altivole (TV)

Venerdì 24 Gennaio – Prevendita ore 17.00 – 19.00 / SOLO ABBONAMENTI
Sabato 25 Gennaio– Prevendita ore 10.30 – 12.30 / ABBONAMENTI e BIGLIETTI
Sabato 8 Febbraio – Sabato 7 Marzo – Sabato 21 Marzo – Sabato 28 marzo – Sabato 4 Aprile / SOLO

 

BIGLIETTI

presso  Villa Benzi a Caerano S. Marco

Giovedì 30 gennaio – Prevendita ore 17.00 – 19.00/ BIGLIETTI – ABBONAMENTI

 

Informazioni e prenotazioni: 

Echidna associazione culturale

Tel. 371. 1926476 nei giorni feriali – Tel 340. 9446568 (i giorni di spettacolo)
via mail info@echidnacultura.it

 


Sto caricando la mappa ....

Commenta

contenuto bloccato fino all’accettazione dei cookie